2017: l’anno multisensoriale

2017: l’anno multisensoriale

Un post condiviso da Beny Aguiar © (@benyaguiar) in data:

Il buon odore di incenso alla cannella che pervade la stanza mi aiuta a concentrarmi ed a alimentare l’equilibrio dentro di me. Musica yogica a 432hz di sottofondo emana vibrazioni che mandano in risonanza il corpo. La luce fioca della stufetta che riscalda e illumina l’angolo della stanza da dove sto scrivendo questo post.

Quest’anno è stato veramente, veramente denso, pieno straboccante di significato. E’ iniziato piano con calma per intensificarsi in estate e finire col botto :-)
La sana curiosità che mi contraddistingue mi ha permesso di continuare a sperimentare cose nuove all’interno di ambiti sconfinati:
– entusiasmante giro in kayak sul Conero con cui ho dato il via ufficialmente alla stagione estiva
– inerpicato sulla cima del Conero: prima giro di perlustrazione e poi tutta la giornata intera
– la combo rigenerante sul Conero alba-sup-yoga poi tramonto-sup-yoga e poi ancora tramonto e yoga
– illuminante cerchio di condivisione col didgeridoo e hang di fronte alle cave sul Conero
– riappacificante serata spirituale in ode alla luna sulla spiaggia
– catartiche attività transpersonali sulle colline marchigiane
– rilassante bagno sonoro con didgeridoo e campane tibetane
– teatro esperienziale alla massima enfasi comprensivo di viaggio sonoro

Ho dato sfogo a tutta la mia antifragilità portando a termine i lavori di ristrutturazione della casa nuova, è stato uno sforzo sovrumano gestire tutti i fornitori e le scadenze – inoltre le questioni familiari sono sempre complesse – ma ce l’ho fatta. Johnny’S Cove è nato (poi te ne parlerò dettagliatamente in un altro post)

Professionalmente sono super antusiasta delle pietre miliari che ho reso concrete, ergo i professionisti e le aziende che ho aiutato a crescere quest’anno (poi anche qui ci faccio un post dettagliato sulla Visione del mio 2018). Intanto super confermati gli eventi Experiential Training Barcamp a Monselice e Play14 a Milano, sempre con il format unconference new entry di quest’anno a cui ho partecipato attivamente è il TealCamp a Thun in Svizzera.

Dulcis in fundo, un sincero grazie a due ottimi professionisti che ho conosciuto quest’anno – e con cui sto collaborando – come Andrea e Giovanni

Ad Maiora Semper
Adriano

Leave a Comment